Ufficio Relazioni con il Pubblico

Provincia di Verona


Lavoratore disabile - esonero sospensione

Cosa fare per...
 

Cosa fare:


le aziende private, tenute all'obbligo di assunzione di disabili, possono richiedere la sospensione dall’obbligo o l’esonero parziale.
 

A chi si rivolge:


aziende private.
 

Cosa fare:


è possibile presentare istanza all'ufficio collocamento mirato per le seguenti casistiche:
  • sospensione totale dall’obbligo: riguarda le aziende aventi sede legale nel territorio di questa Provincia che hanno in atto un intervento di cassa integrazione salariale straordinaria o un contratto di solidarietà difensivo, oppure che hanno attivato una procedura di mobilità ai sensi degli  articoli 4 e 24 della legge n. 233/1991. A seconda dei casi la sospensione degli obblighi occupazionali può essere totale o parziale.
  • esonero parziale: riguarda le aziende private che, per speciali condizioni della loro attività (pericolosità, faticosità o inadeguatezza delle mansioni previste nei cicli produttivi), non possono occupare l’intera percentuale di disabili. Tali aziende possono essere esonerate, per una percentuale massima del 60%, dall’assunzione di lavoratori disabili, a condizione che versino al Fondo Regionale per l’occupazione dei disabili un contributo di euro 30,64 per ogni giorno lavorativo per ciascun lavoratore disabile non occupato. L’esonero viene concesso per un periodo determinato eventualmente rinnovabile.
     

Modalità di avvio:

su istanza di parte.

 

Normativa:

 

Ufficio competente per l'istruttoria:


(a questo ufficio è possibile rivolgersi per informazioni prima dell'avvio del procedimento o sul procedimento in corso)
settore politiche attive per il lavoro – collocamento mirato - via delle Franceschine, 10 – 37122 Verona
telefono 045 9288482 fax 045 9288483
orario: martedì e venerdì dalle 8.30 alle ore 12.30
referente : Roberto Pisanie-mail: roberto.pisani@provincia.vr.it
lavoro.provincia.vr@pecveneto.it (riceve solo da casella di posta certificata)
provincia.verona@cert.ip-vevento.net (riceve anche da casella di posta non certificata)
.
 

Responsabile del procedimento:

Roberto Pisani.
 

Termine finale:

120 giorni.
 

Tipo di provvedimento:

nel caso di sospensione degli obblighi occupazionali il relativo procedimento amministrativo si conclude con un atto ricognitivo di presa d'atto. Nel caso dell'esonero parziale, invece, viene rilasciata un'autorizzazione amministrativa.
 

Organo competente all'emanazione del provvedimento:

dirigente.
 

Strumenti di tuela amministrativa e giurisdizionale;

  • contro il provvedimento si può presentare ricorso al tribunale amministrativo regionale (entro 60 giorni dalla notifica o pubblicazione dell’atto) o al Capo dello Stato (ricorso straordinario, entro 120 giorni dalla notificazione o piena conoscenza del provvedimento). I due tipi di ricorso sono tra loro alternativi;

  • in caso di ritardo nell’emanazione del provvedimento, si può rivolgersi al dirigente Luigi Oliveri che, in qualità di titolare del potere sostitutivo, può adottare misure e provvedimenti per la conclusione dello stesso.

 

Modulistica:

istanza.
 

Avvertenze:

informazioni e  modulistica su www.j4u.provincia.vr.it.
 
 
Data di aggiornamento: 27/10/2016
 
Ultimo aggiornamento: 07/11/2016