Ufficio Relazioni con il Pubblico

Provincia di Verona


Minore riconosciuto da un solo genitore - contributo

Cosa fare per...
 

Cos'è:

la Provincia di Verona interviene rimborsando ai Comuni la spesa da essi sostenuta per gli interventi sociali (contributi economici oppure altri tipi di intervento) nei confronti dei minori riconosciuti da un solo genitore. A decorrere dall' 1 gennaio 2015 il rimborso del contributo ai Comuni è condizionato:
  1. al permanere in capo alla Provincia della funzione in tema di servizi sociali in attuazione della legge 56/2014;
  2. alla disponibilità delle connesse risorse nel bilancio provinciale.
 

A chi si rivolge:


famiglie con  minori riconosciuti da un solo genitore, in disagiate condizioni socio-economiche.
 

Cosa fare:

 
è necessario presentare istanza di intervento per il contributo ai servizi sociali del Comune di residenza del minore. La modulistica è disponibile presso i singoli Comuni.
 

Modalità di avvio:

su istanza di parte.
 

Normativa:

  • legge regionale 13 aprile 2001, numero 11, articolo 131 e successive modifiche e integrazioni
  • regolamento provinciale per l'erogazione degli interventi sociali in favore di nuclei con figli minori riconosciuti da un solo genitore.
 

Ufficio competente per l'istruttoria:

(a questo ufficio è possibile rivolgersi per informazioni prima dell'avvio del procedimento o sul procedimento in corso)
Provincia di Verona -Servizi socio culturali
via delle Franceschine, 10 – 37122 Verona
telefono 045-9288275  fax 045 9288858
da lunedì a venerdì  9.00-13.00
referente:  Maria Chiara Tezza - mariachiara.tezza@provincia.vr.it; Francesca Vantini francesca.vantini@provincia.vr.it
servizipersona.provincia.vr@pecveneto.it (riceve solo da caselle di posta certificata)
provincia.verona@cert.ip-veneto.net (riceve anche da caselle di posta non certificata).

 

Responsabile del procedimento:

Termine finale:

90 giorni.
 

Tipo di provvedimento:

determina dirigenziale.
 

Organo competente all'emanazione del provvedimento:

dirigente.
 

Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale:

  • contro il provvedimento si può presentare ricorso al tribunale amministrativo regionale (entro 60 giorni dalla notifica o pubblicazione dell’atto) o al Capo dello Stato (ricorso straordinario, entro 120 giorni dalla notificazione o piena conoscenza del provvedimento). I due tipi di ricorso sono tra loro alternativi.
  • in caso di ritardo nell’emanazione del provvedimento, si può rivolgersi al dirigente Luigi Oliveri che, in qualità di titolare del potere sostitutivo, può adottare misure e provvedimenti per la conclusione dello stesso.
 

Modulistica:

presso i Comuni.
 

Per ulteriori informazioni:

per informazioni su requisiti e modalità di presentazione dell’istanza rivolgersi al Comune di residenza o domicilio del minore – ufficio servizi sociali.
http://portale.provincia.vr.it/tematici/servizi-sociali/minori-riconosciuti-da-un-solo-genitore
 
data aggiornamento 13/10/2016
 
Ultimo aggiornamento: 07/11/2016