Ufficio Relazioni con il Pubblico

Provincia di Verona


Raccolta tartufi

Gli appassionati di tartufi devono essere muniti di un apposito tesserino d’idoneità che li autorizza alla ricerca e raccolta.

Gli interessati devono sostenere un esame per l'accertamento dell’idoneità, svolto da un’apposita Commissione.

Superato l’esame, viene rilasciato il tesserino con validità quinquennale ed utilizzabile sull’intero territorio nazionale.

Il tesserino autorizza alla ricerca e alla raccolta di tartufi nei boschi, nei terreni incolti e nelle foreste del Demanio Regionale, secondo gli orari, i periodi e le modalità stabilite dalla normativa regionale e statale.

Alla sua scadenza si rinnova senza ulteriori esami.

L’età minima per ottenere il rilascio del tesserino non deve essere inferiore ai 14 anni.

La domanda, per sostenere l’esame di idoneità, va presentata in carta legale indirizzata al Presidente della Giunta Regionale su apposito Modello.
 

Tartufaie controllate e coltivate

Le tartufaie controllate sono costituite su terreni dove crescono tartufi allo stato naturale, incrementate e sottoposte a miglioramenti colturali. Le tartufaie coltivate sono costituite da impianti realizzati mediante la messa a dimora di piante preventivamente micorizzate e sottoposte alle cure colturali e ai miglioramenti.

Il riconoscimento delle tartufaie coltivate o controllate avviene, su istanza degli interessati, con decreto del Presidente della Giunta regionale.

Le tartufaie riconosciute sono delimitate da apposite tabelle e iscritte in un apposito registro.

Il riconoscimento delle tartufaie controllate e coltivate ha validità decennale ed è rinnovabile su richiesta dei soggetti interessati.
 

Contributi

La Giunta regionale può concedere contributi a enti pubblici, associazioni micologiche e privati che assumono direttamente iniziative per la valorizzazione del patrimonio tartuficolo.

Per ulteriori informazioni consulta la pagina del sito regionale e del sito dedicato .

Contatti presso la Sezione Economia e Sviluppo Montano della Regione del Veneto:
mail: sviluppomontano@regione.veneto.it
Tel. 041 279 5464 – 5522

Ultimo aggiornamento: 19/07/2016