Ufficio Relazioni con il Pubblico

Provincia di Verona


La Provincia. Sedi e recapiti

Provincia di Verona

 
 
 
Superficie: kmq. 3.097,19
Abitanti: 908.492 (fonte ISTAT - 01/01/2009)
Codice Istat: 023
Comuni: 98
Capoluogo: Comune di Verona

La storia del territorio
 
Verona e il suo territorio hanno origini antichissime, come testimoniano i numerosi ritrovamenti preistorici.
Inizia nel terzo secolo a.C. la romanizzazione: Verona fa parte della Gallia Cisalpina e conquista il diritto alla cittadinanza romana al tempo di Giulio Cesare. Il ruolo importante rivestito dalla città è rappresentato dall’arena, risalente all’epoca augustea.
Dopo la nascita e la diffusione del Cristianesimo e la caduta dell’impero romano d’Occidente si registra l’invasione dei Visigoti e degli Unni. Ma sono gli Ostrogoti condotti da Teodorico a trasformare Verona in uno dei centri più importanti del regno. Alla presenza dei Bizantini e Longobardi subentra la sfera di influenza dell’impero carolingio fondato dai Franchi.
Con la successiva decadenza dell’autorità imperiale degli Ottoni fioriscono i liberi comuni. Verona è fra i primi a difendere la propria autonomia socio-economica contro i tentativi di restaurazione di Federico Barbarossa e Federico II di Svevia.
Si sviluppa poi la civiltà delle Signorie, che a Verona raggiunge l’apice con Cangrande della Scala, protettore di Dante Alighieri. A testimoniare quell’epoca di splendore rimangono i palazzi, le tombe degli Scaligeri, e Castelvecchio, restaurato negli anni ’60 da Carlo Scarpa. “Capitale romanica del Veneto” è definita Verona per il ricco patrimonio architettonico fiorito nei due secoli dopo il mille e contraddistinto da caratteri originali dovuti alla fusione di influssi stilistici provenienti dall’est e dal nord, di cui rimangono un esempio sublime la basilica di San Zeno, il Duomo, San Fermo e Sant’Anastasia.
Consistente il numero dei musei veronesi, generalmente di piccole dimensioni ma di grande interesse storico-artisticonaturalistico.
In città spiccano per importanza il Museo d’arte antica e moderna di Castelvecchio, che ospita capolavori del gotico internazionale, del rinascimento, del barocco e dei due secoli successivi, il museo archeologico al Teatro Romano, il museo lapidario Scipione Maffei, con le epigrafi greche, romane e medievali raccolte nel corso del ‘700, il museo storico Miniscalchi-Erizzo, a Galleria d’Arte Moderna e il museo civico di Storia Naturale.
 
La storia dell'Ente
La creazione dell'ente provinciale risale al 1805 ad opera di Napoleone Bonaparte e si chiamava dipartimento dell'Adige.

In occasione della riforma del 22 dicembre 1807, il dipartimento dell'Adige perse la zona di Lonigo (passata al Dipartimento del Bacchiglione) ma fu aumentato con una parte del Polesine (staccata dal  Dipartimenti del Basso Po e del Mincio).

 

Tra il 1816 e il 1866 la provincia di Verona era una Provincia del  Regno Lombardo – Veneto il  capoluogo era la città di Verona.

Nel 1866, in seguito alla terza guerra d’indipendenza, il Veneto fu annesso al Regno d’Italia, lasciando invariata la perimetrazione delle Province, ordinate secondo le disposizioni del Decreto Rattizzi emanato nel 1859 dal governo sabaudo.

Lo stemma è stato ufficializzato con Regio decreto del 26 marzo 1871: «Di rosso alla scala a pioli d'argento di cinque traverse posta in palo; esso scudo cimato dalla corona propria delle Province, con una lista bianca svolazzante in fascia, sotto la punta dello scudo caricata del motto 'NEC DESCENDERE, NEC MORARI' scritto in lettere maiuscole romane di nero.»

 

 

Le sedi della Provincia di Verona

 
 
 
  
La sede principale della Provincia di Verona è ubicata nella città di Verona in via Santa Maria Antica n. 1 (Piazza Dante) di fronte le Arche scaligere presso lo storico Palazzo Scaligero dove hanno sede anche gli uffici della Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Verona
 
Hanno sede nel palazzo gli uffici di rappresentanza del Presidente  e dei  Consiglieri della Provincia
 
Nel Palazzo Scaligero avvengono le riunioni istituzionali e le conferenze presso la "Loggia di Fra’ Giocondo", la "sala rossa" e la bibblioteca.
 
 Gli altri uffici della Provincia sono ubicati presso le sedi decentrate
  •    Palazzo Capuleti - in Via Delle Franceschine, 10 37122 Verona dove sono ubicati la maggioranza degli uffici ;
  •    Borgo Roma -    in Via S. Giacomo n. 25  37135 Verona sede del Settore Faunistico ambientale e del corpo polizia provinciale;


 
  •   Gli  Uffici di Informazione e Accoglienza Turistica di Verona - I.A.T.  sono  in gestione alla società Provincia di Verona Turismo srl.
      La società, nata nel 2005 a servizio della Provincia di Verona, si occupa della gestione degli Uffici Turistici, della promozione turistica del territorio e dell’organizzazione di eventi.

 

Ultimo aggiornamento: 21/07/2017