Ufficio Relazioni con il Pubblico

Provincia di Verona


Accesso agli atti - istanza

Cosa fare per...

Cos'è:


è il diritto di prendere visione e/o di estrarre copia di documenti amministrativi materialmente esistenti al momento della richiesta e detenuti alla stessa data dalla Provincia. L'istanza non può riguardare l'elaborazione di dati.
 

A chi si rivolge:


chiunque abbia un interesse diretto, concreto e attuale all'accesso.
 

Cosa fare:

è necessario compilare il modulo di richiesta disponibile su sportello del cittadino.
In alternativa è possibile presentare istanza all'ufficio relazioni con il pubblico (URP) o all'ufficio che detiene il documento. All'istanza va allegata copia di un documento di identità.

 

Modalità di avvio:

su istanza di parte.
 

Come si svolge:

l'istanza può essere presentata all' URP o all'ufficio che detiene il documento. L'ufficio dà comunicazione dell'avvio del procedimento di accesso ad eventuali controinteressati. Questi ultimi, entro 10 giorni, possono presentare motivata opposizione.
I casi di rifiuto, limitazione o differimento dell'accesso sono previsti dalla legge 7 agosto 1990, numero 241, art. 24.
 

Costi e modalità di pagamento:

il rilascio delle copie è subordinato al pagamento delle spese di riproduzione.
 

Bollo:

nel caso di richiesta di copia conforme, la domanda deve essere corredata di marca da bollo da 16 euro e sulle copie verrà apposta una marca ogni 4 facciate.
 

Normativa:

 

Ufficio competente per l'istruttoria:

(a questo ufficio è possibile rivolgersi per informazioni prima dell'avvio del procedimento o sul procedimento in corso)
Ufficio Relazioni con il Pubblico
via delle Franceschine, 10 – 37122 Verona
telefono 045 9288605 fax 045 9288763
dal lunedì al venerdi  9.00-13.00; lunedi e giovedi anche dalle 15.30 alle 17.00 su appuntamento
referente: Sandra Pompele
e-mail: urp@provincia.vr.it pec urp.provincia.vr@pecveneto.it (riceve anche da casella di posta non certificata)

 

Responsabile del procedimento:

Sandra Pompele.
 

Termine finale:

30 giorni, nel caso di invio dell'istanza tramite i servizi on line - sportello del cittadino  il termine è di 24 giorni.
 

Tipo di provvedimento:

lettera di comunicazione di accoglimento dell'istanza; è previsto il silenzio rigetto.
 

Organo competenete all'emanazione del provvedimento:

ufficio relazioni con il pubblico o ufficio che detiene il documento.
 

Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale:

  • contro le determinazioni amministrative concernenti il diritto di accesso è dato ricorso, nel termine di 30 giorni, al TAR, il quale decide in camera di consiglio entro 30 giorni dalla scadenza del termine per il deposito del ricorso, uditi i difensori delle parti che ne abbiano fatta richiesta. La decisione del tribunale è appellabile, entro 30 giorni dalla notifica della stessa, al Consiglio di Stato, il quale decide con le medesime modalità e negli stessi termini.
  • in caso di ritardo nell’emanazione del provvedimento, il richiedente può rivolgersi al dirigente dell'ufficio: Michele Miguidi che, in qualità di titolare del potere sostitutivo, può adottare misure e provvedimenti per la conclusione del procedimento
 

Modalità di avvio on line:

servizi on line - sportello del cittadino.
 

Modulistica:

modulo istanza di accesso agli atti
 
data aggiornamento 18/11/2016
 
 
Ultimo aggiornamento: 18/11/2016