Ufficio Relazioni con il Pubblico

Provincia di Verona


Esercizio venatorio - abilitazione

Cosa fare per...

Cos'è:

il certificato di abilitazione all’esercizio venatorio risulta necessario per il rilascio del porto di fucile da parte della Questura, per uso caccia . Il certificato è rilasciato dalla Provincia di Verona a seguito del superamento di un esame svolto da un’apposita commissione provinciale presso il servizio tutela faunistico ambientale.
 

A chi si rivolge:

chiunque, maggiorenne, sia interessato ad ottenere l'abilitazione venatoria
 

Cosa fare:

si inoltra l'istanza, in bollo, per essere ammesso a sostenere l’esame di abilitazione all’esercizio venatorio. Le sessioni d’esame sono due all’anno, una primaverile e una autunnale, e vengono pubblicizzate mediante pubblicazione dell’avviso sul sito www.provincia.vr.it ed inoltro a tutte le sezioni provinciali delle associazioni venatorie.
Alla domanda si allega:
  • fotocopia di un documento d’identità in corso di validità
  • 2 marche da bollo € 16,00
  • certificato medico rilasciato dall’azienda sanitaria locale di residenza o da un ufficiale medico militare attestante l’idoneita’ psicofisica all’uso di armi da caccia
  • coloro i quali, nei dieci anni antecedenti alla presentazione dell'istanza hanno prestato servizio militare nelle Forze armate o in uno dei Corpi armati dello Stato, ovvero siano appartenuti ai ruoli del personale civile della pubblica sicurezza in qualità di funzionari, possono presentare copia del congedo illimitato. In tutti gli altri casi dovrà essere presentata copia conforme all'originale del CERTIFICATO D'IDONEITA' AL MANEGGIO DELLE ARMI (in bollo 16 euro), rilasciato da una Sezione di tiro a segno nazionale.
  • attestazione del versamento di € 40,00 sul conto corrente postale numero 19360379 intestato a “Amministrazione Provincia Verona – rimborso spese amministrative”

     

Modalità di avvio:

su istanza di parte.
 

Costi e bollo:

2 marche da abollo da 16 euro;  versamento di 40,00 euro.

Normativa:

  • legge regionale 9 dicembre 1993, numero 50, , articolo 15 e allegato A.
     

Ufficio competente per l'istruttoria:

(a questo ufficio è possibile rivolgersi per infromazioni prima dell'avvio del procedimento o sul procedimento in corso)
servizio tutela faunistico ambientale - via San Giacomo numero 25 – 37135 Verona
telefono 045 9288410 fax 045 9288431
lunedì martedì mercoledì venerdì 9.00-12.00
giovedì 9.00-12.00 15.30-17.00
referenti : Roberto Trivellini roberto.trivellini@provincia.vr.it
cacciapesca.provincia.vr@pecveneto.it (riceve solo da casella di posta certificata)
provincia.verona@cert.ip-veneto.net (riceve anche da casella diposta non certificata).

 

Responsabile del procedimento:

Roberto Trivellini
 

Termine finale:

30 giorni.
 

Tipo di provvedimento:

certificato.
 

Organano competente all'emanazione del provvedimento:

dirigente.
 

Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale:

  • contro il provvedimento si può presentare ricorso al tribunale amministrativo regionale (entro 60 giorni dalla notifica o pubblicazione dell’atto) o al Capo dello Stato (ricorso straordinario, entro 120 giorni dalla notificazione o piena conoscenza del provvedimento). I due tipi di ricorso sono tra loro alternativi;
  • in caso di ritardo nell’emanazione del provvedimento, si può rivolgersi al dirigente Carlo Poli  che, in qualità di titolare del potere sostitutivo, può adottare misure e provvedimenti per la conclusione dello stesso.
     

Modulistica:

l'istanza
 
data aggiornamento 18/12/2017
 
Ultimo aggiornamento: 18/12/2017