Ufficio Relazioni con il Pubblico

Provincia di Verona


Disabile sensoriale - servizio di integrazione socio-didattica

Cosa fare per...

Cos'è:

la Provincia di Verona interviene a favore degli alunni disabili sensoriali (non vedenti/ipovedenti - non udenti/ipoacusici) con le seguenti modalità:
  • assegnazione di operatori lettori o ripetitori qualificati che svolgono attività di supporto integrativo scolastico presso la scuola e presso il domicilio dell'utente
  • assunzione dell'onere di pagamento delle rette di convitto o semiconvitto presso istituti specializzati per disabili sensoriali.

I due servizi sono distinti, alternativi e non cumulabili.
 

A chi si rivolge:

alunni disabili sensoriali (non vedenti/ipovedenti - non udenti/ipoacusici) che frequentano le scuole di ogni ordine e grado (comprese scuole materne ed enti di formazione professionale) della Provincia di Verona, fino al conseguimento del diploma o di una qualifica professionale.
 

Cosa fare:

  • si presenta istanza agli uffici della sede operativa di Verona della società affidataria del servizio di integrazione socio-didattica per disabili sensoriali, Società Servizi Socio Culturali Cooperativa Sociale Onlus. La domanda viene redatta su apposita modulistica predisposta da società affidataria.
  • si presenta istanza agli uffici della Provincia, mediante apposita modulistica. Si è ammessi al contributo previo parere favorevole all’inserimento in istituto specializzato per studenti disabili sensoriali da parte dell'UVMD (Unità di Valutazione Multidisciplinare Distrettuale) dell'Azienda U.L.S.S. di appartenenza.
 

Modalità di avvio:

su istanza di parte.
 

Normativa:

  • legge regionale 13 aprile 2001, numero 11, articolo 131.
 

Ufficio competente per l'istruttoria:

(a questo ufficio è possibile rivolgersi per informazioni prima dell'avvio del procedimento o sul procedimento in corso)
Provincia di Verona -Servizi socio culturali
via delle Franceschine, 10 – 37122 Verona
telefono 045-9288275  fax 045 9288858
da lunedì a venerdì  9.00-13.00
referente:  Maria Chiara Tezza - mariachiara.tezza@provincia.vr.it
servizipersona.provincia.vr@pecveneto.it (riceve solo da caselle di posta certificata)
provincia.verona@cert.ip-veneto.net (riceve anche da caselle di posta non certificata).

 

Responsabile del procedimento:

Termine finale:

90 giorni.
 

Tipo di provvedimento:

determina dirigenziale.
 

Organo competente all'emanazione del provvedimento:

dirigente.
 

Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale:

  • contro il provvedimento si può presentare ricorso al tribunale amministrativo regionale (entro 60 giorni dalla notifica o pubblicazione dell’atto) o al Capo dello Stato (ricorso straordinario, entro 120 giorni dalla notificazione o piena conoscenza del provvedimento). I due tipi di ricorso sono tra loro alternativi.
  • in caso di ritardo nell’emanazione del provvedimento, si può rivolgersi al dirigente Luigi Oliveri che, in qualità di titolare del potere sostitutivo, può adottare misure e provvedimenti per la conclusione dello stesso.
 

Modulistica:

istanza.
 

Avvertenze:

l’istanza per il servizio di integrazione socio-didattica è reperibile, nella sede di Verona della società affidataria del servizio al seguente indirizzo: Via Ca' di Cozzi n. 10 Verona, tel. 045 8300870 - fax 045 8310859 - e-mail verona@socioculturale.it.  
Altre informazioni su: http://portale.provincia.vr.it/tematici/servizi-sociali/disabilita-sensoriali
 
Data aggiornamento: 13/10/2016
Ultimo aggiornamento: 07/11/2016