Ufficio Relazioni con il Pubblico

Provincia di Verona


Aula - richiesta

Cosa fare per...

Cos'è:

la Provincia di Verona concede in uso, in orario extrascolastico, aule e spazi interni degli istituti scolastici di proprietà provinciale.
 

A chi si rivolge:

enti, associazioni pubbliche e private, organismi che perseguono finalità ricreative, sociali, formative e promozionali nell’ambito della cultura e del tempo libero.
 

Cosa fare:

è necessario compilare l' istanza ed inviarla all' u.o. istruzione. L' istanza deve essere presentata:
  • entro il 31 agosto, per l'utilizzo annuale delle strutture provinciali
  • almeno 30 giorni prima della data di inizio attività, in tutti gli altri casi.
 

Modalità di avvio:

su istanza di parte.
 

Costi e modalità di pagamento:

L'istanza verrà accolta solo se sono stati versati:
  • il deposito cauzionale;
  • il 50% dell'importo previsto per il canone di utilizzo, calcolato sulla base delle tariffe stabilite con deliberazione del Consiglio provinciale n. 16 del 27 gennaio 1993.
I versamenti dovranno essere preventivamente effettuati madiante bonifico bancario a favore della Provincia di Verona, presso UniCredit Banca s.p.a. - Piazza Renato Simoni, 8 - Verona, codice IBAN: IT 18 L 02008 11725 000003598484, specificando, nella causale, la denominazione dell'ente richiedente, la denominazione dell'istituto nel quale si chiede l'aula  e l'anno scolastico di riferimento.
 

Bollo:

16 euro.

Normativa:

Ufficio competente per l'istruttoria:

(a questo ufficio è possibile rivolgersi per informazioni prima dell'avvio del procedimento o sul procedimento in corso)
Provincia di Verona -Servizi socio culturali
via delle Franceschine, 10 – 37122 Verona
telefono 045 9288870 / 873  fax 045 9288858
orario: lunedì, martedì e mercoledì  9.00-13.30
referenti: Alessandro Baldassari, Francesca Vantini
alessandro.baldassari@provincia.vr.it
francesca.vantini@provincia.vr.it

servizipersona.provincia.vr@pecveneto.it (riceve solo da caselle di posta certificata)
provincia.verona@cert.ip-veneto.net (riceve anche da caselle di posta non certificata)

 

Responsabile del procedimento:

Termine finale:

30 giorni.
 

Tipo di provvedimento:

determina dirigenziale.
 

Organo competente all'emanazione del provvedimento:

dirigente.
 

Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale:

  • contro il provvedimento si può presentare ricorso al tribunale amministrativo regionale (entro 60 giorni dalla notifica o pubblicazione dell’atto) o al Capo dello Stato (ricorso straordinario, entro 120 giorni dalla notificazione o piena conoscenza del provvedimento). I due tipi di ricorso sono tra loro alternativi.
  • in caso di ritardo nell’emanazione del provvedimento, si può rivolgersi al dirigente Luigi Oliveri che, in qualità di titolare del potere sostitutivo, può adottare misure e provvedimenti per la conclusione dello stesso.

Modulistica:

istanza.
                                            
Data aggiornamento: 12/11/2016
 
 
Ultimo aggiornamento: 27/12/2016