Ufficio Relazioni con il Pubblico

Provincia di Verona


Regione Veneto - licenza di pesca

Cosa fare per…

Cosa fare:

per esercitare la pesca nelle acque della Regione del Veneto è necessario, oltre al consenso dell'eventuale concessionario (nelle acque affidate in gestione ad associazioni di pescatori), essere in possesso di licenza di pesca.
La licenza di pesca rilasciata nelle altre regioni e nelle province autonome di Trento e Bolzano ha validità sul territorio regionale del Veneto.
 

A chi si rivolge, come fare:


Licenza di pesca dilettantistico-sportiva per adulti (età compresa tra i 18 e i 70 anni):
  • la licenza di pesca dilettantistico-sportiva (tipo B) è costituita dal bollettino di versamento della tassa di concessione regionale a favore della Regione del Veneto  in cui sono riportati i dati anagrafici del pescatore (compreso il luogo e la data di nascita) nonché la causale del versamento
  • l'importo da versare è di € 34,00
  • la ricevuta del versamento della tassa di concessione regionale ha validità dalla data di effettuazione del versamento fino alle ore 24.00 dello stesso giorno dell'anno successivo
  • oltre al bollettino di versamento il pescatore deve essere munito anche di un valido documento di identità
 
Licenza di pesca dilettantistico-sportiva per i minori  e gli  anziani che hanno compiuto il 70° anno di età:
  • i minori di anni diciotto e gli adulti che hanno compiuto il settantesimo anno di età, residenti in Veneto, possono esercitare la pesca dilettantistico-sportiva senza aver provveduto al versamento della tassa di concessione regionale purchè muniti di idoneo documento di riconoscimento
Licenza di pesca dilettantistico-sportiva per i cittadini residenti all'estero:
  • i cittadini italiani residenti all'estero possono esercitare la pesca dilettantistico-sportiva purchè muniti della ricevuta di versamento della tassa di concessione regionale con le modalità e le condizioni previste per i residenti nella provincia di Verona
Licenza di pesca di categoria “D” per stranieri:
  • i cittadini stranieri residenti all'estero possono esercitare la pesca dilettantistico-sportiva purchè muniti della ricevuta di versamento della tassa di concessione regionale a favore della Regione del Veneto per la licenza di tipo “D”, con validità di 3 mesi da esibire unitamente a un valido documento di identità
  • l'importo da versare è di € 13, 00
Licenza di pesca di categoria “A” (solo per i pescatori professionisti):
  • compilazione domanda prestampata
  • n. 1 marca da bollo da € 16,00 da applicarsi alla domanda
  • n. 1 marca da bollo da € 16,00 da allegare alla domanda
  • n. 2 foto formato tessera uguali e recenti
  • attestazione di avvenuto versamento di € 43,64 a favore della Regione del Veneto, causale “rilascio licenza di pesca categoria A”
  • solo se soci di cooperativa: dichiarazione del presidente della cooperativa di regolare iscrizione e pagamento dei contributi previdenziali
  • fotocopia del documento di identità in corso di validità
  • fotocopia (fronte retro) del codice fiscale o tesserino sanitario.
 

Modalità di avvio:

su istanza di parte.

Costi, bolli e modalità di pagamento:

gli importi sono riportati nella modulistica.
Il versamento dovrà essere effettuato sul
c.c.p. n. 156307 intestato a REGIONE VENETO TASSE PESCA”.
 

 

Normativa:

 

Ufficio competente per l'istruttoria:

(a questo ufficio è possibile rivolgersi per informazioni prima dell'avvio del procedimento o sul procedimento in corso)
Regione Veneto coordinamento gestione ittica faunistica - venatoria ambito prealpino e alpino
 - via San Giacomo, 25 - 37135 Verona - telefono 045 - 8676851-2-3-4-5-6
PEC : cacciapesca.ambitoalpino@regione.veneto.it
 

Approfondimenti


http://www.regione.veneto.it/web/tributi-regionali/licenza-per-la-pesca-nelle-acque-interne
 
Data di aggiornamento: 01/01/2020
 
Ultimo aggiornamento: 12/02/2020