Ufficio Relazioni con il Pubblico

Provincia di Verona


Palestra presso gli istituti scolastici provinciali - richiesta di utlizzo

Cosa fare per... 

Cos'è:

è l'istanza per la concessione di utilizzo delle palestre, in orario extra scolastico, annesse agli istituti superiori  della provincia di Verona.
 

A chi si rivolge:


enti, associazioni pubbliche e private, organismi che perseguono finalità ricreative, sociali, formative e promozionali nell’ambito della cultura e del tempo libero.
 

Cosa fare:

è necessario inviare istanza al Servizio Istruzione e Politiche di sviluppo socio-economico.
L' istanza deve essere presentata:
  • entro il 31 agosto, per l'utilizzo annuale delle strutture provinciali
  • almeno 30 giorni prima della data di inizio attività, in tutti gli altri casi.
 

Modalità di avvio:

su istanza di parte.
 

Come si svolge:

la Provincia ha delegato questa funzione ad alcuni Comuni del territorio, tra cui il Comune capoluogo. Pertanto la Provincia svolge la funzione di concessione delle palestre per i soli territori nei quali tale convenzione non è stata sottoscritta. Per informazioni rivolgersi direttamente al Comune ove insiste la palestra o scrivere una email a alessandro.baldassari@provincia.vr.it
La procedura di concessione consiste nelle seguenti fasi sinteticamente indicate:
  1. presentazione richiesta; 2) pagamento acconto 50%; 3) rilascio nulla osta da parte dell'Istituto; 3) istruttoria d’ufficio (verifica ammissibilità e compatibilità del piano di utilizzo); 4) rilascio della concessione con determinazione dirigenziale.
 

Costi e modalità di pagamento:

L'istanza verrà accolta previo versamento di:
  • deposito cauzionale, la cui entità sarà comunicata d'ufficio;
  • 50% dell'importo previsto per il canone di utilizzo, calcolato sulla base delle tariffe stabilite con deliberazione del Consiglio provinciale n. 155 del 23 dicembre 1992.
I versamenti dovranno essere preventivamente effettuati madiante bonifico bancario a favore della Provincia di Verona, presso UniCredit Banca s.p.a. - Piazza Renato Simoni, 8 - Verona, codice IBAN: IT 18 L 02008 11725 000003598484, specificando, nella causale, la denominazione dell'associazione sportiva, la denominazione della palestra che si intende utilizzare e il periodo di riferimento.
 

Bollo:

ai sensi dell’art. 27-bis del D.P.R. n. 642/1972 “Disciplina sull’imposta di bollo”, sono esenti dal versamento del bollo le istanze pervenute da ONLUS, federazioni sportive, enti di promozione sportiva e dalle associazioni e società sportive dilettantistiche senza fini di lucro riconosciute dal CONI. Al fine dell’esenzione dal pagamento del bollo, tali ricorrenze dovranno essere comprovate in sede di richiesta
In tutti gli altri casi l’imposta di bollo di euro 16,00 dovrà essere assolta
 

Normativa ed informazioni:

 

Ufficio responsabile del procedimento:

(a questo ufficio è possibile rivolgersi per informazioni prima dell'avvio del procedimento o sul procedimento in corso)
Provincia di Verona -
Servizio Istruzione e Politiche di sviluppo socio-economico
via  Franceschine, 10 – 37122 Verona
telefono 045 9288870  fax 045 9288858
orario: da lunedì a venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.30
referenti: Alessandro Baldassari (orario: lunedì martedì e mercoledì dalle ore 9.00 alle ore 14.00)
alessandro.baldassari@provincia.vr.it
provincia.verona@cert.ip-veneto.net (riceve anche da caselle di posta non certificata)
 
 

Termine finale:

30 giorni.
 

Tipo di provvedimento:

determina dirigenziale
 

Organo competente all'emanazione del provvedimento:

dirigente.
 

Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale:

  • contro il provvedimento l'interessato può presentare ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale (entro 60 giorni dalla notifica o pubblicazione dell’atto) o al Capo dello Stato (ricorso straordinario, entro 120 giorni dalla notificazione o piena conoscenza del provvedimento). I due tipi di ricorso sono tra loro alternativi
  • in caso di ritardo nell’emanazione del provvedimento, l'interessato può rivolgersi al dirigente Paolo Dominioni che, in qualità di titolare del potere sostitutivo, può adottare misure e provvedimenti per la conclusione dello stesso.
 
 

Modulistica:

istanza
                                            
Data aggiornamento: 13/12/2019
 
Ultimo aggiornamento: 18/12/2019