Ufficio Relazioni con il Pubblico

Provincia di Verona


Sottoservizio - lavori di posa sottoservizi lungo le strade provinciali a manomissione consentita o consigliata (strade verdi o gialle) rientranti nella concessione generale

Cosa fare per...

Cos'è:

è la richiesta per poter posare sottoservizi lungo le strade provinciali a “manomissione consentita” o “consigliata” (strade verdi o gialle), rientranti nella concessione generale. 
 

A chi si rivolge:

i gestori di sottoservizi che hanno sottoscritto l'apposita convenzione generale con la Provincia di Verona ed ottenuto il rilascio della concessione generale per le strade suddette. Per i gestori che non hanno sottoscritto la convenzione vedere la voce "approfondimenti".
 

Cosa fare:

è necessario inoltrare la richiesta compilando l'apposito modulo tramite i  servizi on line - sportello del cittadino , previa registrazione del responsabile dell'azienda.
 

Modalità di avvio:

su istanza di parte.
 

Costi e modalità di pagamento:

diritti di istruttoria nella misura vigente.
 

Normativa:

Ufficio responsabile del procedimento:

(a questo ufficio è possibile rivolgersi per infromazioni prima dell'avvio del procedimento o sul procedimento in corso)
servizio viabilità – ufficio concessioni ed autorizzazioni - viaFranceschine, 10 -  37122 Verona
orario al pubblico: lunedì e mercoledì 9.00-12.30
referenti:
Quadrante nord est:  referenti: 045 9288956 045 9288954
Quadrante nord ovest -  referenti: 045 9288956

Quadrante sud Est:  referenti: 045 9288925
Quadrante sud ovest:  referenti: 045 9288955
viabilita.provincia.vr.@pecveneto.net   (riceve solo da casella di posta certificata)
provincia.verona@cert.ip-veneto.net (riceve anche da casella di posta non certificata).

 

Tipo di provvedimento:  

silenzio assenzo.
 

Organo competente all'emanazione del provvedimento:

dirigente.
 

Strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale:

  • contro il provvedimento si può presentare ricorso al tribunale amministrativo regionale (entro 60 giorni dalla notifica o pubblicazione dell’atto) o al Capo dello Stato (ricorso straordinario, entro 120 giorni dalla notificazione o piena conoscenza del provvedimento). I due tipi di ricorso sono tra loro alternativi.
  • in caso di ritardo nell’emanazione del provvedimento, si può rivolgersi al dirigente Carlo Poli che, in qualità di titolare del potere sostitutivo, può adottare misure e provvedimenti per la conclusione dello stesso.
     

Modalità di avvio on line:

servizi on line - sportello del cittadino.
 

Modulistica:

istanza (solo nel caso non sia stata sottoscritta l'apposita convenzione).
 

Avvertenze:

la Provincia ha facoltà, entro 15 giorni dal ricevimento della comunicazione di inizio lavori, di posticipare la data di inizio lavori, per esigenze inerenti alla viabilità locale, con apposita comunicazione all'indirizzo di posta elettronica certificata del richiedente.
 

Approfondimenti:

Nel caso non sia stata sottoscritta l'apposita convenzione con la Provincia, l'istanza va presentata va presentata al servizio viabilità - ufficio concessioni e autorizzazioni tramire PEC, consegna a mano, posta o fax.
 
 
 
data di aggiornamento: 16/12/2019
Ultimo aggiornamento: 18/12/2019